Sono sempre disponibile a seguire tesi di laurea triennale o magistrale su qualsiasi argomento che abbia attinenza con l’economia politica, che faccia parte delle lezioni (di qualcuno dei corsi frequentati) o no. Preferibilmente chi vuole svolgere una tesi dovrebbe venire a ricevimento con un’idea di massima dell’argomento – perché fare la tesi dovrebbe risultare qualcosa di interessante, se non piacevole. Però, per chi avesse poca fantasia, riporto di seguito una serie di temi cui sono personalmente interessato.

Due buone guide con informazioni di massima su come si scrive una tesi di laurea sono state preparate da Maria Grazia Pittau e Giovanna Vertova, vale la pena dargli un’occhiata (oltre, per i più arditi, al sempreverde libro di Eco).

Per come la vedo, per gli studenti di scienze statistiche un buon lavoro empirico di analisi dei dati, o almeno di analisi teorica formale, è necessario se aspirate a una valutazione almeno buona (questo non toglie che si parte sempre dalla teoria, ovviamente).

 

Possibili temi

 

MACROECONOMIA

Il dualismo territoriale (Nord-Sud in Italia, Centro-periferia in Europa)
La curva di Phillips (e la sua “scomparsa”)
Relazioni finanziarie tra paesi dell’euro-zona

MICROECONOMIA

L’offerta di lavoro (un approccio fuzzy)
La struttura dei consumi delle famiglie
Il debito delle famiglie
La segregazione occupazionale e nell’istruzione (per genere e classe)

POLITICA ECONOMICA

La sostenibilità dei sistemi di welfare
Le cause economiche del populismo
I ritardi nei pagamenti delle PA e il debito commerciale dello Stato

ECONOMIA DELL’INNOVAZIONE

Economia del settore della ricerca
Economia del settore aerospaziale
Forme di finanziamento delle innovazioni